L’arco della vita: la vecchiaia non è una malattia - Le DBN un nuovo orizzonte

il 24 Ottobre, a  convegno le Discipline Bio-Naturali della Lombardia su Terza età: risorsa non patologia.   Tra i relatori Rolando Toro, ideatore del Sistema Biodanza invitato sul tema “invecchiamo come viviamo: i potenziali tardivi e la vivencia”

La risorsa-anziano, che in tutte le società pre-industriali è stata riconosciuta come il bacino della memoria tribale di una comunità, è stata spazzata via dagli ultimi cento anni, assegnando alla terza età spesso uno stereotipo di inutilità non produttiva e dunque di allontanamento dal cenacolo umano.

Per recuperare questo patrimonio, che rappresenta il punto di continuità con le nostre origini, e riflettere sul singolare andamento biologico della specie (allungamento della vita umana e miglioramento degli indicatori della salute in terza e quarta età) il Comitato Tecnico Scientifico delle Discipline Bio-Naturali della Lombardia si dà appuntamento a Convegno sabato 24 ottobre dalle 9 alle 17 al Palazzo Pirelli (di fronte alla Stazione Centrale
– ingresso in via Fabio Filzi, 22) presso l’Aula del Consiglio Regionale, sul tema “L’arco della vita: la vecchiaia non è una malattia. Le DBN un nuovo orizzonte”. Di prestigio i vari relatori chiamati a confrontarsi sulla possibilità di stimolare un dibattito sulla qualità della vita nell’anziano, tra cui Antonio GUERCI (Direttore Dipartimento Antropologia Università degli Studi di Genova – Titolare della cattedra di antropologia medica e curatore del Museo A. Scarpa di Genova); Vittorio SIRONI Docente di storia della medicina e della sanità Facoltà di Medicina e chirurgia Università Milano Bicocca; Guido Broich Direttore Sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi Presidente Centro Studi e Documentazione Paolo Gorini di Lodi; Raffaele Morelli, psichiatra, Direttore dell’Istituto Riza; Elio Rossi, Referente Regionale per le medicine non convenzionali-Toscana; Fabio Tercate, responsabile dell’Unità operativa di rieducazione funzionale Fondazione Don Gnocchi di Varese.

Tra i vari esperti invitati a convegno anche l’ideatore del Sistema Biodanza, prof. Rolando Toro, già docente di Antropologia medica presso la Facoltà di medicina all’Università del Cile e di Psicologia dell’arte e dell’espressione-Istituto di Estetica Pontificia Università Cattolica del Cile, che parlerà sul tema “Invecchiamo come viviamo: i potenziali tardivi e la vivencia”. Sui risultati dell’applicazione di Biodanza su persone della terza e quarta età esiste già una casistica ampiamente considerata vantaggiosa nei termini di intervento sull’ umore endogeno e sulla motricità, nonché sull’autostima e sull’aumento della qualità delle relazioni interpersonali. Un apporto, quello della Biodanza, che sembra essere particolarmente utile a rafforzare l’autostima nella persona anziana e a stimolare la salute esistenziale.

In tal senso, la Giornata proposta dalle Discipline Bio-Naturali intende offrire anche una prospettiva di ri-qualificazione professionale, per i tanti pensionati ancora attivi,  magari con un percorso occupazionale nuovo e stimolante.

autore: 
redazione
TAG CLOUD: 
terza età
salute
focus
Discipline bionaturali
 

Privacy and cookies

Contattaci

Ass. Biodanza Italia

Viale Omero, 18
20139 Milano
C.F. 97292290158
2018 - All Rights Reserved

E-mail segreteria@biodanza.it

Education - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.